Il direttivo dell’associazione “Res Cogitans” all’unanimità, a seguito del tavolo Istituzionale aperto con la Regione Emilia-Romagna avente ad oggetto la richiesta di modifica della Legge Regionale n. 5/2013, relativa al contrasto della Ludopatia, ritenendo che nonostante i buoni propositi iniziali, non si è giunti alla data odierna ad alcuna determinazione ne tanto meno ad alcuna formulazione di soluzioni concrete, ritiene sia necessario intraprendere delle azioni a tutela del Comparto del Gioco Pubblico Legale:

Così in una nota l’associazione RES COGITANS. L’associazione condivide con le altre sigle associative, la necessità di posticipare al 3 dicembre 2019 la manifestazione generale del “Gioco Pubblico Legale”, tutto ciò per garantire la necessaria compattezza tra tutti gli operatori del gioco compresa anche la categoria rappresentata dalla FIT. La manifestazione sarà indetta presso la sede dell’assemblea legislativa, con l’evidente intento di richiedere la modifica della disposizione regionale e tutelare i 10.000 posti di lavoro, che sarebbero messi a rischio a seguito dell’attuazione dei dispositivi attuativi della norma da parte dei Comuni;

Indice una manifestazione di trecento DELEGATI in rappresentanza degli Operatori del Gioco Pubblico Legale di tutta l’Emilia-Romagna per il giorno Mercoledì 20 Novembre 2019 alle ore 9.30, per rafforzare e supportare la manifestazione generale del 3 dicembre e al contempo sensibilizzare le Istituzioni sul tema.
Il fine della manifestazione del 20 novembre è quello di far incontrare presso la sede dell’Assemblea Legislativa, il Presidente Bonaccini con la delegazione e poter quindi sensibilizzare la più alta carica Istituzionale della Regione Emilia-Romagna sulla necessità di procedere ad una modifica della norma. È necessario in questo particolare momento, ridare dignità e speranza ai tanti lavoratori che rischiano di ritrovarsi senza lavoro. L’auspicio è quello di condividere insieme con le Istituzioni un percorso innovativo ed efficace di riforma della norma di contrasto della ludopatia.
Per questioni di natura squisitamente logistica, poiché la richiesta di autorizzazione inoltrata in Questura per la data di Mercoledì 20 novembre 2019, teneva conto di una presenza limitata di manifestanti, preghiamo tutti gli operatori del gioco che vorranno far parte della delegazione, di inviare i propri dati personali e il proprio contatto telefonico alla mail: [email protected] oppure diversamente, contattando il responsabile dell’organizzazione al seguente numero telefonico: 329-9234360