«La sezione online e scommesse di As.Tro continua a crescere. Nel corso di un workshop online che si è tenuto venerdì, è emerso che le adesioni alla sezione sono cresciute dalle iniziali sei alle attuali tredici, con una buona prospettiva di ulteriori partecipazioni.

L’evento, moderato dall’avvocato Isabella Rusciano (Centro Studi As.Tro), – si legge in un comunicato dell’associazione – è stata l’occasione per il responsabile dell’online – Marco Castaldo – e per il presidente del Centro Studi, Armando Iaccarino, per delineare lo scenario del settore. Dopo un aggiornamento sugli attuali equilibri politico-istituzionali, si è passati all’analisi dei numeri, che confermano una forte crescita nell’utilizzo del canale online e riferiscono di 95 concessioni attive con 82 operatori presenti nel mercato regolato.

Non mancano però pesanti elementi di criticità. Il primo nasce dall’incertezza attorno al nuovo bando di gara da 40 concessioni – base d’asta 2,5 milioni di euro – che preoccupa non poco gli operatori nazionali, sia per l’onerosità delle condizioni di accesso sia per la riduzione forzata della platea dei player. In attesa di conoscere il testo della procedura, resta alta l’attenzione sulle prospettive dei punti vendita ricariche (Pvr), protagonisti dello sviluppo della multicanalità e baluardo nella lotta al gioco online illegale “.com”.

Castaldo e Iaccarino hanno infine riassunto le azioni condotte dall’associazione dal momento dell’istituzione della sezione: l’accreditamento presso operatori, istituzioni e altre associazioni, l’allargamento della base degli aderenti, la predisposizione di una piattaforma programmatica, le linee per l’operatività della sezione».