Venerdì “è stata pubblicata da ADM la determinazione direttoriale n. 90538/RU con la quale, viste le difficoltà riscontrate nell’attuazione della riforma riguardante gli apparecchi di cui all’art. 110, comma 7 del TULPS e la necessità di portare a conoscenza di tutti i possessori dei suddetti apparecchi i nuovi obblighi discendenti dalla normativa, è stato prorogato al 30 aprile 2022 il termine per la presentazione delle istanze per il rilascio dei titoli autorizzatori per la messa in esercizio degli apparecchi di cui agli artt. 4 e 5 della determina direttoriale del 1° giungo 2021″. E’ quanto scrive As.Tro in una nota.

“Dal 1° maggio 2022 potranno quindi essere installati solo gli apparecchi provvisti dei suddetti titoli autorizzatori e dei relativi dispositivi di identificazione elettronica. Non è prevista, invece, alcuna proroga della scadenza dell’obbligo di differenziazione dell’offerta di gioco all’interno dei punti di gioco in cui sono collocati gli apparecchi di cui al comma 6 dell’art. 110 del TULPS, pertanto, tale obbligo verrà meno a partire dal 1° marzo 2022“, conclude l’associazione.