Print Friendly, PDF & Email

GRAN BRETAGNA – La Commissione per il gioco d’azzardo ha completato un’indagine su Camelot. L’inchiesta è stata avviata perché sono state identificate carenze relative al quadro di governance, di rischio e di controllo dall’operatore della Lotteria Nazionale.

Per garantire a Camelot un’azione tempestiva per migliorare i propri livelli di conformità alle condizioni di licenza, la Commissione ha inizialmente sospeso le indagini e ha diretto Camelot a concentrare i suoi sforzi e le sue risorse sull’attuazione di soluzioni.

La risposta di Camelot era un programma di attività chiamato “Operational Excellence Program” (OEP). Inoltre, la Commissione ha ordinato a Camelot di condurre un esame di efficacia del consiglio di amministrazione (BER).

Una volta che Camelot ha compiuto progressi sufficienti sull’OEP e sul BER, la Commissione ha proceduto all’inchiesta. Ciò ha incluso l’analisi di altri errori relativi ai controlli emersi successivamente all’inizio dell’inchiesta.

Richard Watson, direttore esecutivo della Commissione per il gioco d’azzardo, ha dichiarato: “Camelot ha adottato una serie di misure per rettificare i problemi e ci ha dato assicurazioni sul fatto che ora hanno i giusti processi per prevenire il ripetersi. È fondamentale che la National Lottery sia gestita in modo equo, sicuro e integro e continueremo a tenere sotto controllo Camelot“.

Camelot pagherà un pacchetto di penalità di 1,15 milioni di sterline per mancanze che includevano un difetto all’interno di un’app mobile e la pubblicazione di un elenco incompleto di premi della lotteria a seguito di un’estrazione del Lotto.

 

Commenta su Facebook