Ho Iat Seng,  governatore di Macao, non esclude la possibilità di chiudere temporaneamente alcuni casinò per i molteplici casi del CoronaVirus nella città di Wuhan.

Parlando giovedì in una conferenza stampa sui timori per la rapida diffusione del virus , Ho ha risposto a una domanda mirata sulla prospettiva di chiudere le sale da gioco affermando: “Onestamente, sulla base dell’esperienza della SARS, se la situazione è così grave , nessuno andrà in un casinò. 

La chiusura dei casinò rappresenterebbe una drammatica escalation delle misure preventive a seguito del primo caso confermato del virus a Macao all’inizio di questa settimana. Ho Iat Seng ha già disposto l’annullamento delle celebrazioni ufficiali del capodanno cinese in città al fine di “ridurre il rischio di propagazione “della malattia.

Le attività annullate includono la tradizionale parata e i fuochi d’artificio, con il governo che raccomanda anche alle compagnie locali di annullare qualsiasi imminente funzione privata. 

Le misure sono state implementate dopo il secondo caso di coronavirus accertato a Macao. 

Le misure che interessano i casinò di Macao includono l’obbligo per il personale a contatto con i clienti di utilizzare maschere per prevenire l’infezione e concentrare i visitatori di Wuhan e Hubei sullo stesso piano degli hotel per aiutare a seguire l’evoluzione della malattia.

Gli operatori di casinò di Macao hanno già effettuato test di temperatura su 405 ospiti e 47 dipendenti.