Il presidente del gruppo, numero uno dei casinò francesi, ha annuniato che al’ex Presidente della Repubblica è entrato nel suo consiglio di amministrazione.

Nicolas Sarkozy è entrato a far parte della ‘famiglia’ di Barrière, società che opra nel mercato dei casinò, e farà parte del comitato strategico, ha detto Dominique Desseigne, presidente del gruppo, in un’intervista a Le Figaro.

Nicolas Sarkozy “ha dimostrato che gli piaceva l’industria alberghiera”. “È una grande opportunità per noi beneficiare delle capacità di Nicolas Sarkozy, della sua straordinaria conoscenza delle questioni strategiche internazionali e della sua energia”, ha dichiarato al quotidiano. Il suo gruppo possiede 17 hotel di lusso e 33 casinò.

“Con Accor, ha dimostrato di amare il settore dell’ospitalità, la cui posta in gioco è globale”, ha aggiunto Dominique Desseigne.

L’ex presidente è anche membro del consiglio di amministrazione di Accor. Dopo la sua sconfitta alle elezioni del 2016, Nicolas Sarkozy è entrato nel board della catena di hotel Accor. L’Assemblea Generale di Accor, prevista per il 30 aprile, sarà anche chiamata a decidere sul rinnovo del mandato dell’ex Presidente della Repubblica.