slot

La legge di Stabilità 2019 prevede un incremento del prelievo erariale unico sugli apparecchi AWP a decorrere dal 1 gennaio 2019, e allo stesso tempo la fissazione del pay out in misura non inferiore al 68 percento.

Sappiamo anche però che una norma del 2017 ha fissato un numero massimo di apparecchi in funzione non maggiore a 265.000. Da qui la necessità di stabilire delle regole al rilascio dei nulla osta di esercizio, ovvero i titoli autorizzatori.

Le indicazioni su come procedere sono state fornite attraverso una circolare dell’Agenzia dei Monopoli di Stato inviata alle società concessionarie di rete.

Va intanto precisato che il rilascio dei nulla osta per i quali si prevede l’adeguamento della percentuale delle somme giocate destinata alle vincite “è consentito solo a condizione che la relativa istanza sia riferibile alla sostituzione di un corrispondente numero di apparecchi”.

Visto che , presumibilmente, almeno nei primi tempi ci sarà un numero molto alto di richieste “è stata introdotta una procedura straordinaria, a carattere temporaneo, che consentirà di snellire e velocizzare il processo di sostituzione degli apparecchi”.

Gli Uffici dell’Agenzia dovranno “trattare le richieste di nulla osta d’esercizio presentate ai fini della sostituzione degli apparecchi abilitati a restituire un pay out al 68 percento con assoluta priorità”.

Questo vuol dire che gli apparecchi in relazione ai quali vengono presentate istanze di sostituzione si intendono esclusi dall’applicazione del decreto del 30 marzo 2018, per tutto il periodo di vigenza della procedura straordinaria.

Le richieste dovranno contenere il numero di nulla osta richiesti e il nominativo del proprietario e gestore degli apparecchi. Il numero di richiesta di emissione dei nulla osta dovrà eguagliare il numero degli apparecchi per cui è stata chiesta la modifica/sostituzione.

Sogei metterà a disposizione, a partire dal 5 febbraio, le applicazioni informatiche per effettuare questa verifica.

Prima della consegna della documentazione il concessionario dovrà inviare un messaggio di blocco verso l’apparecchio per il quale si richiede la sostituzione.