L’avviso “anti azzardo” (la locandina che recita “Se il gioco diventa un problema puoi chiedere aiuto”), obbligatorio dal 2013, non era affisso. Per questo un commerciante cinese, titolare di un bar dotato di slot machines a Castelnovo Monti, rischia ora una multa di 50.000 euro.

Il suo locale e’ stato visitato ieri (insieme ad altri tre dove pero’ non sono state registrate irregolarita’) da agenti della Polizia di Stato e dell’Agenzia Dogane e Monopoli per l’Emilia Romagna che, avendo rilevato la mancanza dell’etilometro, dispositivo che le attivita’ aperte dopo la mezzanotte devono avere, hanno emesso nei confronti del gestore un prima multa di 400 euro.