Nella mattinata di ieri, nell’ambito dell’attività volta al rintraccio di soggetti destinatari di provvedimenti restrittivi, i Carabinieri della Compagnia di Signa hanno eseguito un ordine di esecuzione per la carcerazione.

Gli operanti hanno tratto in arresto un pregiudicato, destinatario del provvedimento di Ordine di Esecuzione per la Carcerazione, emesso dal Tribunale di Firenze, dovendo espiare la pena anni 2, mesi 3 e giorni 3 reclusione. La condanna è riferita al reato di rapina commesso, nel 2018, nel comune di Campi Bisenzio (FI).

In particolare l’uomo, che si era introdotto in una sala slot, con il viso parzialmente travisato, sotto la minaccia di un coltello costringeva l’unico addetto presente alla cassa in quel momento a farsi consegnare l’incasso corrispondente alla somma di euro 13.000,00.