(Jamma) – Controlli dei carabinieri a Bronte e a Ramacca, in provincia di Catania, dove i titolari di una sala gioco e di un centro scommesse sono stati rispettivamente denunciati per reati in materia di scommesse online e per esercizio abusivo di attività di gioco o di scommessa.

A Bronte, i carabinieri della stazione con il personale dell’Agenzia delle Dogane hanno denunciato un uomo di 49 anni. All’interno del proprio locale internet café aveva installato 2 videoterminali (cosiddetti totem), abilitati alla navigazione su pagine web internazionali, in palese violazione delle norme vigenti, che sono stati sequestrati. In un altro esercizio pubblico nel centro cittadino all’interno è stato trovato 1 videoterminale totem, abilitato solo sola navigazione su pagine web nazionali, che è stato sequestrato. Comminate multe per 40mila euro.

A Ramacca, i carabinieri con il personale dell’AAMS hanno controllato diverse sale giochi denunciando un uomo di 32 anni. I militari durante un’ispezione in un centro scommesse cittadino che l’uomo gestisce hanno sequestrato 2 computer collegati ad un server esterno, non riconosciuti dai Monopoli di Stato, in violazione delle norme in materia di giochi e scommesse.

Commenta su Facebook