Print Friendly, PDF & Email

Juventus favorita nell’anticipo di venerdì sera in casa dell’Atalanta, ma contrariamente alle abitudini bianconere le quote SNAI non tracciano differenze abissali tra i segni «1» e «2», offerti rispettivamente a 3,40 e 2,00, mentre il pareggio è a 3,30. Un attestato di stima nei confronti dei ragazzi di Gasperini, che quest’anno in casa contro le grandi hanno fatto il pieno, battendo sia il Napoli (1-0) che la Roma (2-1) e superando anche anche l’Inter (2-1), concorrente per un posto in Europa League.

Tanto brillante, l’Atalanta, da mettere in secondo piano una tradizione assolutamente negativa, che la vede soccombere con la Juve nelle ultime quattordici sfide. Per trovare un pareggio bisogna risalire al 17 maggio 2009, quando a Torino finì 2-2. Quanto alla vittoria nerazzurra, l’ultimo evento è datato novembre 2004, ma si trattava di Coppa Italia. In campionato occorre rifarsi ad Atalanta-Juve 2-1 del 3 febbraio 2001. Due i precedenti di quest’anno, entrambi a Torino, con la Juve vittoriosa sia in Coppa Italia (3-2) che in campionato (3-1).

Equilibrio Under-Over – La superdifesa della Juventus ha subito una sola rete nelle ultime cinque partite di campionato; l’Atalanta in casa è andata in gol in quattordici delle sedici partite giocate. Tendenze contrapposte che lasciano i quotisti prudenti sulla scelta tra Under e Over, in lavagna rispettivamente a 1,75 e 1,95. Leggera la preferenza per una gara con reti da entrambe le parti, con il Goal a 1,73 e il No Goal a 2,00. Il risultato esatto più probabile è l’1-1, a 6,00, mentre lo 0-0 si gioca a 9,00. Uno 0-2 come quello della stagione scorsa è in lavagna a 10.

Commenta su Facebook