La Juventus, lo scorso anno in Serie A. si è fermata a nove scudetti consecutivi prima che l’Inter di Conte e Lukaku interrompesse il dominio bianconero. Da venerdì prossimo il Bayern Monaco, che esordirà in Bundesliga nel classico con il Borussia Mönchengladbach, proverà a migliorare il record di Chiellini e compagni visto che i Rossi di Baviera, da nove stagioni, non hanno rivali in patria. Lewandowski e compagni, secondo gli esperti di Sisal Matchpoint, non dovrebbero incontrare ostacoli nemmeno quest’anno per centrare il decimo titolo consecutivo, il numero 32 della loro storia tanto che il trionfo in patria ha una quota rasoterra di 1,16. I bavaresi, dopo l’addio a due icone come Alaba e Boateng, hanno puntellato la difesa con Upamecano, e cambiato guida tecnica affidandosi al giovanissimo Nagelsmann.

Ancora una volta sarà il Borussia Dortmund, ultima formazione a imporsi in Bundesliga prima del dominio bavarese, a cercare di mettere i bastoni fra le ruote ai campioni in carica. Perso Sancho, i gialloneri si affidano al fenomeno norvegese Erling Haaland, unico in grado di reggere da solo l’urto del Bayern. Al suo fianco ci sarà il gioiellino olandese Malen per un attacco che promette scintille tanto che il nono scudetto del Dortmund si gioca a 7,50. Il terzo incomodo potrebbe essere il Lipsia il quale sogna di fare uno scherzetto al suo ex tecnico Nagelsmann magari centrando il primo titolo della sua giovane storia. Impresa tutt’altro che semplice visto che la vittoria in Bundesliga di Sabitzer e compagni pagherebbe 12 volte la posta.

Le altre avversarie andranno a caccia di un vero e proprio miracolo: il Bayer Leverkusen, guidato in attacco da Patrick Schick, campione di Germania per la prima volta si gioca a 50 mentre il Borussia Mönchengladbach, che si è affidato in panchina a Adi Hütter e il cui ultimo titolo è vecchio di 44 anni, è in quota a 66.

Sisal ricorda sempre che il gioco è vietato ai minori e che bisogna giocare sempre con consapevolezza e moderazione.