Contrasto alla ludopatia nel comune di Monserrato (CA): verifiche da parte della polizia locale e interventi specifici del comune per sensibilizzare la popolazione. Sono 7 i pubblici esercizi con apparecchi di intrattenimento e svago, installati, funzionanti e autorizzati che sono stati oggetto di controllo e in cui sono state riscontrate tre violazioni dell’articolo 15 comma 2 della Legge Regionale del 2019 per mancata segnalazione ‘suoni apparecchio’ della data di collegamento alla rete telematica dell’Agenzia delle Dogane con applicazione ai gestori stessi di sanzioni amministrative pecuniarie per un ammontare da 100 a 1000 euro.

Quattrocento euro dei proventi andranno al comune di Monserrato e “le sanzioni riscosse – sottolinea il comandante della polizia municipale Massimiliano Zurru – confluiranno in un apposito fondo per il finanziamento di campagne comunali di sensibilizzazione” . Il contrasto alla ludopatia è nelle linee programmatiche dell’amministrazione comunale.

“Ho ricevuto risposta alla richiesta di ingresso al Network per aderire al Manifesto dei sindaci – spiega l’assessora alle politiche del lavoro, sociali, della casa e per la famiglia, salute e qualità della vita, Tiziana Mori – per la legalità contro il gioco d’azzardo con delibera di Giunta, per cui abbiamo uno strumento in più nel territorio che implica l’impegno dell’amministrazione comunale a realizzare gli obiettivi che il Manifesto si pone per attivare iniziative atte a sensibilizzare la popolazione contro il gioco d’azzardo”.

Impegno anche da parte della minoranza. Il 20 febbraio è stata infatti depositata uno mozione, firmata da tutti i consiglieri, in cui si chiede un impegno concreto da parte della giunta. Il sindaco Tomaso Locci ha accolto non prima però di aver inserito una modifica della mozione e dopo aver sentito la sua maggioranza e poi la minoranza, dando lettura in aula che “nell’ottica della predisposizione di un futuro regolamento e vista la presenza già nel programma di governo della lotta al fenomeno della ludopatia e viste le iniziative portate avanti dalla giunta dell’amministrazione comunale si chiede un impegno, una collaborazione comune tra maggioranza e minoranza per la realizzazione di strumenti atti alla prevenzione e alla lotta di questo fenomeno tra i quali anche l’adesione al Manifesto dei sindaci per la legalità contro il gioco d’azzardo”. E’ quanto si legge su castedduonline.it.