“Il decreto-legge in discussione prevede proroghe di alcune misure legate allo stato di emergenza che avevano scadenza il 30 aprile 2021. Ci sono sicuramente delle novità interessanti su molti fronti, dalla proroga del bonus vacanze alla digital tax; non mancano sicuramente disposizioni relative al pacchetto scuola e università. C’è la cassa integrazione e ci sono sicuramente situazioni che riguardano i precari della pubblica amministrazione, a cui si dà un anno in più. C’è una proroga al 30 settembre della moratoria sulle concessioni per la ricerca di idrocarburi; c’è la proroga, molto importante, fino al 2023 del mercato tutelato per l’erogazione del gas e dell’energia elettrica a famiglie e piccole imprese. C’è inoltre la proroga del cosiddetto blocco degli sfratti: la sospensione dell’esecuzione di provvedimenti di rilascio degli immobili, anche a uso non abitativo, viene prorogata fino al 30 giugno 2021, anche se con dei limiti. Ci sono inoltre norme sugli esami di Stato in modalità semplificata, che tengono presente una categoria di interessati amplissima, fino al 31 dicembre 2021, e c’è un mini rinvio per la lotteria degli scontrini. Le proroghe sono tantissime. Questa è la parte che io ritengo positiva, perché, laddove ci sono delle situazioni che innescano ulteriori difficoltà per le persone, è necessario intervenire con misure urgenti che permettano a chi vive al di fuori di questo contesto istituzionale, al cittadino normale, di poter sopravvivere”.

Lo ha detto in Aula la senatrice Antonella Faggi (Lega) durante la discussione sul decreto Milleproroghe.