All’appello mancano ancora 600-700 milioni. Si tratta dei soldi necessari per coprire Le misure riscritte, potenziate, inserite ex novo nella manovra di Bilancio 2020 . I tecnici della Ragioneria dello Stato ci lavorano da venerdì sera. E così sarà ancora oggi e domani, quando non prima del pomeriggio sarà definito il testo da mandare in aula al Senato per il voto. Un testo cruciale, immodificabile dalla Camera dove arriverà per fare solo passerella. I tempi sono talmente stretti che, per evitare di sforare oltre il 31 dicembre e così far scattare l’esercizio provvisorio, quest’anno la legge di Bilancio si limiterà a due passaggi (dal Senato alla Camera) e non tre. La Camera ratificherà e basta, senza possibilità di emendare