“Nel bel mezzo della crisi più grave dal dopoguerra in poi, quali sono le contromisure adottate dal governo? Bonus monopattini, banchi a rotelle e adesso anche la lotteria degli scontrini. Con che coraggio Conte e soci chiedono ai negozianti di sostenere ulteriori spese per adeguare i registratori telematici appena acquistati?”.

A dichiararlo l’assessore regionale allo sviluppo economico della Liguria, Andrea Benveduti, in merito al gioco a premi ideato dal governo per combattere l’evasione fiscale.

“È dall’inizio della pandemia – aggiunge l’assessore – che chiediamo a gran voce vere iniezioni di liquidità per sostenere gli ammanchi di cassa delle imprese – continua Benveduti – E, anziché agevolare la ripartenza dei nostri commercianti, questo governo procura l’ennesima beffa a un settore nevralgico per il nostro tessuto imprenditoriale”.

In Liguria, a Genova Confcommercio è già sconcertato. “Auspichiamo che il governo impari finalmente ad ascoltare le istanze del territorio. Sarebbe molto più utile e premiante, se proprio si vuol parlare di fiscalità per rilanciare il consumo interno e fornire reale supporto finanziario, progettare reali tagli d’imposta, se non l’ottimo progetto della flat tax” conclude Benveduti.