Il team di gestione GLMS ha partecipato il 1° ottobre all’audizione della commissione per la cultura, la scienza, l’istruzione e i media dell’Assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa a Strasburgo. In vista dell’imminente rapporto del deputato Roland Büchel “È ora di agire: la risposta politica dell’Europa sulla lotta contro la manipolazione delle competizioni sportive” (doc. 14518), il segretario generale GLMS, Giancarlo Sergi e il segretario generale aggiunto GLMS, Vagelis Alexandrakis hanno avuto la possibilità di discutere con il relatore e gli esperti chiave le questioni relative alle manipolazioni delle competizioni sportive e la via da seguire per la Convenzione di Macolin, dopo la sua entrata in vigore il 1° settembre 2019.

Giancarlo Sergi si è anche unito a una serie di esperti chiave della FIFA, ARJEL, INTERPOL e del NOC portoghese partecipando all’audizione della commissione per la cultura, la scienza, l’istruzione e i media dell’Assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa. Giancarlo Sergi ha tenuto una presentazione sulle attività rilevanti di GLMS. Ha anche chiesto maggiori ratifiche della Convenzione di Macolin e ha posto l’accento sulla necessità di attività di educazione e prevenzione.

Il segretario generale della GLMS, Giancarlo Sergi, ha dichiarato: “Lotterie e GLMS hanno sempre mostrato il loro forte sostegno alla Convenzione e non vedono l’ora di supportare ulteriormente il Consiglio d’Europa con la sua promozione. In effetti, è nel massimo interesse del movimento sportivo che la Convenzione di Macolin sia attuata tempestivamente”. Il vice segretario generale della GLMS, Vagelis Alexandrakis, ha aggiunto: “Ci congratuliamo con l’Assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa, e in particolare con il relatore, per l’iniziativa di questo report, che speriamo possa inviare un messaggio forte agli stati di tutto il mondo per ulteriori ratifiche. Poiché il Comitato di follow-up della Convenzione dovrà essere convocato presto, è importante che gli Stati garantiscano la loro partecipazione ad esso con pieno diritto di voto sin dall’inizio”.

Una bozza del rapporto “È ora di agire: la risposta politica dell’Europa alla lotta contro la manipolazione delle competizioni sportive” (doc. 14518) sarà discussa nella prossima audizione del PACE a dicembre, mentre il rapporto completo dovrebbe essere adottato dal Plenaria nell’aprile 2020, poco prima dei due mega eventi significativi dell’estate: la UEFA Euro 2020 e le Olimpiadi estive di Tokio.