“La filiera delle slot chiede a ristoratori e baristi di fare lo sciopero delle macchinette per difendere i propri interessi. Potrebbe essere un’idea. Mi ricorda le domeniche senza auto… qualche lamentela ma tanti che si accorgono di star meglio. Se ci dovesse essere una serrata in questo senso andrò nei bar a chiedere ai clienti se sono più o meno contenti.

Molti baristi che hanno rinunciato alle slot si sono detti più sereni, con clienti più felici e con qualche soldo in più in tasca per acquistare prodotti che per i gestori sono più redditizi. I miliardi che finiscono nel gioco d’azzardo devono tornare all’economia reale, quella che fa bene a tutti non solo ad alcuni”. Così, in una nota, il senatore del Movimento 5 Stelle Giovanni Endrizzi.