La legge approvata dalla Regione Emilia Romagna in materia di contrasto al gioco d’azzardo patologico ha sortito un primo risultato: quello di mettere a rischio la sopravvivenza di un comparto che garantisce lavoro a circa 10.000 persone. Martedì 17 settembre,…

Per leggere questo articolo

Accedi o registrati