Angelo Tripodi (nella foto), capogruppo della Lega in Consiglio Regionale del Lazio, è stato intervistato da Elisa Di Iorio e Gabriele Ziantoni nel programma ‘Gli Inascoltabili’ in onda su Nsl Radio e TV.

Advertisement

In merito all’ordinanza di Zingaretti sulla mancata riapertura delle attività di gioco ha spiegato: “Posticipare al 1 luglio la riapertura nel Lazio, quando la normativa nazionale dice che si riparte dal 15 giugno in tutto il paese, è una cosa assurda – spiega Tripodi -. Dà il segnale di quello che vuole fare Zingaretti nei confronti di un settore, quello delle scommesse legali, vessato da mesi, se non da anni dalla Regione Lazio. Si va incontro ai 5 stelle che da sempre sono contro questo settore. In questo momento Zingaretti ha bisogno di una maggioranza diversa e guarda caso vengono portate avanti le tematiche dei 5 stelle”.

E ancora: “Il gruppo della Lega ha depositato un’interrogazione con mozione proponendo di riaprire il settore il prima possibile e entro il 19 giugno, e abbiamo dato supporti a tutti gli operatori del settore che mercoledì prossimo manifesteranno in via della Pisana, la sede del consiglio regionale, per protestare contro questo provvedimento che mette ulteriormente in difficoltà i lavoratori e le famiglie di questo settore che non hanno visto la cassa integrazione e nessun tipo di contributo”.