Print Friendly, PDF & Email

Tre argomenti di sanità per la Conferenza dei presidenti e due provvedimenti in Stato Regioni erano all’Ordine del giorno della riunione delle conferenze in programma questo giovedì.

In particolare parere positivo della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome alla bozza di decreto per il riparto delle risorse del Fondo per il gioco patologico. “E’ un passaggio importante – spiega il presidente Stefano Bonaccini – che ha visto le Regioni protagoniste nel trovare tutti gli strumenti operativi per contrastare l’abuso del gioco. Ora con questo riparto tra le Regioni di 100 milioni sarà possibile garantire meglio, per gli anni 2018-2019, quelle prestazioni di prevenzione e riabilitazione indispensabili per curare i soggetti coinvolti patologicamente dal fenomeno del gioco che colpisce, in particolare, gli strati sociali e le persone più deboli”.

Si tratta di 50 milioni per il 2018 e 50 per il 2019 indicati dalla legge 208/2015 (legge stabilità 2016) per garantire le prestazioni di prevenzione, cura e riabilitazione rivolte alle persone affette da disturbo da gioco d’azzardo patologico (GAP), come definito dall’Organizzazione mondiale della sanità. Il Fondo è istituto presso il ministero della Salute ed è ripartito tra Regioni e Province autonome sulla base di criteri determinati con decreto del ministro della Salute.

Lo schema di decreto prevede il riparto a ripartire di cento milioni per il 2018 e 2019 in base alla quota di accesso che deriva dal riparto del fabbisogno nazionale standard indistinto per il 2018.

Commenta su Facebook