Pubblicato alla Camera il progetto di legge d’iniziativa dei deputati della Lega “Istituzione del Fondo di compensazione per le regioni che azzerano l’aliquota dell’imposta regionale sulle attività produttive per le nuove imprese commerciali situate nei centri storici urbani”.

Il progetto di legge prevede “Al fine di favorire la riduzione della pressione fiscale a carico delle imprese, è istituito, nello stato di previsione del Ministero dell’economia e delle finanze, il Fondo di compensazione per le regioni che azzerano l’aliquota dell’imposta regionale sulle attività produttive (IRAP) per le nuove imprese commerciali situate nei centri storici urbani, di seguito denominato « Fondo », con una dotazione di 100 milioni di euro per ciascuno degli anni 2020, 2021 e 2022. Il Ministro dell’economia e delle finanze, di concerto con il Ministro dello sviluppo economico, previa intesa in sede di Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le regioni e le province autonome di Trento e di Bolzano, stabilisce, con proprio decreto, le modalità di funzionamento e di ripartizione del Fondo”.

In particolare “Ai fini della prevenzione del gioco d’azzardo patologico, l’accesso al Fondo non è consentito per la compensazione delle minori entrate derivanti dall’azzeramento dell’aliquota dell’IRAP per gli esercizi nei quali risultino installati gli apparecchi di gioco previsti dall’articolo 110, comma 6, del testo unico delle leggi di pubblica sicurezza, di cui al regio decreto 18 giugno 1931, n. 773”.