«Le proposte della Sileo tendevano ad inasprire le pene e a rendere partecipi anche i sindaci che sono la vera espressione del territorio. Le proposte di Zullino invece erano tutte a favore del gioco d’azzardo, tendevano a depenalizzare le sanzioni. Sembra che invece le sanzioni siano state inasprite, che il territorio sia stato messo in condizioni di lavorare. Vorrei ovviamente prima visionare il testo della legge appena uscirà».

Lo ha detto il presidente di “Famiglie fuori gioco”, Michele Cusato in merito all’approvazione della modifica alla legge sul gioco in Basilicata.