Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) Le imprese spagnole che operano nella gestione delle sale da gioco hanno una percezione positiva della situazione economica e sono pronti ad investire. E’ quanto emerge da uno studio presentato in questi giorni dall’associazione spagnola di gioco e dei saloni ricreativi (ANESAR), che riflette le opinioni di dirigenti aziendali e di settore attraverso un sondaggio online inviato a 311 intervistati.

La ricerca è stata elaborata da un team della Carlos III University .

Dal “Barometro 2017” emerge che grazie alla fiducia nell’economia e all’aumento del fatturato, 80,9% dei manager e degli imprenditori prevede di rinnovare gli apparecchi da gioco e il 91,3% di investire per migliorare la formazione professionale del personale.

Inoltre, il 53,2% si aspetta che le aziende aprano più locali o installino più macchine (48,9%). In particolare, il 23,4% prevede di installare più apparecchi multipostazioni , un investimento significativo in questo settore dato l’alto costo di tali attrezzature, e il 19,6% punta ad installare macchine innovative per ampliare l’offerta di intrattenimento, fantasy sport e giochi di abilità.

Tuttavia il report rivela che il 21,3% non esclude di chiudere alcuni locali, dal momento che quasi il 15% dei locali di intrattenimento registra delle perdite. L’8,7% prevede di ridurre la capacità di produzione, ovvero il numero di macchine nei locali.

D’altra parte, lo studio dimostra che il 19,6% dei manager e degli imprenditori intervistati prevede la possibilità che l’azienda acquisti altre catene di saloni. Il 6,5% sembra disposto a farlo già da ora.

 

Secondo il rapporto, la regolamentazione delle scommesse sportive nelle comunità in cui non sono ancora operative (Isole Baleari e Andalusia) è considerata urgente da quasi tutti i manager e gli imprenditori. Il 52,2% ritiene molto urgente e 26,1% abbastanza urgente.

Il rischio di saturazione del mercato è abbastanza sentito. Il 69,6% ritiene che sia molto o abbastanza urgente regolare le distanze e il numero delle sale.

Lo studio dimostra che il 71,7% degli imprenditori e manager intervistati sta pensando a nuovi investimenti, all’apertura di nuove sale o ad ampliare o ristrutturare quelle esistenti. Le Comunità dove c’è più volontà di investire sono Madrid, Valencia, Castilla y Leon e Catalogna.L

D’altra parte, si sottolinea che i tre tipi di giochi (macchine da gioco, roulette automatica e scommesse) sono cresciute più del 2% negli ultimi sei mesi .

 

Il settore delle sale da gioco

Il comparto delle sale da gioco in Spagna conta 15.000 impiegati diretti. Si contano 2.700 sale distribuite tra 600 imprese. Il fatturato annuo è di circa 600 milioni di euro e 170 milioni di imposte versate. I posti di lavoro sono circa 75.000.

Commenta su Facebook