Si è tenuto oggi a Bruxelles, promosso dall’agenzia della Commissione che si occupa di sport e inclusione, uno workshop incentrato sul tema delle scommesse come elemento positivo o negativo per lo sport. Tra gli intervenuti rappresentanti dell’associazione degli operatori europei di gioco online (EGBA) e la European Sport Security Association (ESSA).

“I nostri argomenti chiave sono che: un quadro di scommesse sportive ben regolamentato costituisce un fattore positivo per lo sport; che le società di scommesse sportive regolamentate sono veramente impegnati nel garantire l’integrità e che le stesse  contribuiscono al finanziamento dello sport” hanno spiegato i reppresentanti di ESSA.

“Ogni anno i nostri associati contribuiscono con oltre 325 milioni di euro al sostegno finanziario di federazioni sportive, campionati e club” fa sapere l’EGBA “I membri di EGBA prendono molto seriamente i rischi di corruzione nello sport e lavorano a stretto contatto con gli enti regolatori sportivi e altre parti interessate per ridurre tali rischi. L’EGBA finanzia anche un programma educativo di base per la formazione che ha raggiunto quasi 33.500 atleti di élite e i giovani in 11 paesi dell’UE e attraverso almeno 10 sport diversi”.