Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) La Gaming Authority di Malta (MGA) per la prima volta pubblica i risultati di un sondaggio sul  consumo di servizi di gioco da parte dei residenti maltesi, oltre a considerazioni economiche e sociali. L’indagine scientifica che è stata effettuata tra il 2015 e il 2016 fornisce una giusta valutazione dei comportamenti di gioco a Malta. Si dà anche un quadro più chiaro del livello di gioco d’azzardo problematico a Malta.

Il sondaggio è stato annunciato e pubblicato nel corso di una conferenza stampa che si è tenuta presso l’Ufficio del Primo Ministro, alla presenza dell’onorevole Silvio Schembri, Sottosegretario per i servizi finanziari, Economia Digitale e l’innovazione e il presidente esecutivo del MGA, Joseph Cuschieri.

Schembri ha dichiarato che questo sondaggio è stato necessario al fine di comprendere in pieno l’effetto del comportamento di gioco sulla vita sociale della popolazione maltese, così come la comprensione dell’impatto economico che questo ha sulla loro vita quotidiana. Pur riconoscendo gli effetti positivi del settore dell’Igaming sull’economia maltese, Schembri ha sottolineato l’importanza del ruolo del governo nella definizione delle politiche per garantire che queste attività non impattano negativamente sulla società. Il Sottosegretario ha anche ricordato l’importante lavoro svolto dalla Fondazione sul Gioco Responsabile, che ha lanciato una serie di iniziative per aiutare le persone con problemi di gioco, come ad esempio la  Helpline e l’autoesclusione. Schembri ha anche ringraziato la Gaming Authority di Malta per questa iniziativa, che fornirà una base scientifica per le politiche volte ad aiutare le persone che hanno problemi di gioco.

Il Presidente esecutivo della MGA, Joseph Cuschieri ha sottolineato l’importanza di questa indagine: “Per la prima volta stiamo pubblicando un’indagine scientifica che articola chiaramente i comportamenti di gioco della popolazione maltese. Questo dovrebbe aiutare tutte le parti interessate all’elaborazione delle politiche basate su dati scientifici piuttosto che impressioni o miti, quindi, un dibattito più informato circa gli effetti economici e sociali del gioco d’azzardo a Malta. L’indagine fornisce anche dimensioni e la scala dei potenziali problemi legati alla dipendenza da gioco a Malta”.

I Principali risultati di questo sondaggio sono:

  • I servizi di gioco sono diventati una componente essenziale delle attività ricreative . Ciò comporta un contributo per l’attività economica, e deve essere gestito in un modo che non comprometta la sostenibilità degli stili di vita,
  • La popolazione maltese si stima abbia speso circa € 125 milioni nei servizi di gioco nel corso del 2015, pari a circa il 2,8% della spesa totale per consumi delle famiglie,
  • i giochi della Lotteria Nazionale sono la forma più diffusa di gioco, seguita da sale giochi e punti vendita,
  • Circa 195.300 persone si stima abbiano speso soldi per una qualche forma di attività di gioco nel 2015, che è vicino al 56% della popolazione maggiorenne. La spesa media settimanale di queste persone è pari a € 12,30. Circa il 46% della popolazione è attiva su giochi gratuiti.
  • Le persone che accedono a servizi per il gioco a pagamento sono molto probabilmente quelli che hanno più di 45 anni e  un livello di istruzione dil livello secondario e non è attiva sul mercato del lavoro,
  • In generale, tra l’1% e il 2% della popolazione (che può variare tra 2.000 e 4.000 persone) che acquistano servizi di gioco hanno problemi di gioco patologico. I risultati di questo studio indicano che i problemi connessi con le attività di gioco svolte attraverso i canali regolari sono relativamente contenuti. Questo è in linea con le tendenze in altri stati  europei.
  • Ciò implica che, con buona probabilità, i problemi maggiori con il gioco d’azzardo sarebbero legati a attività illegali,
  • le ONG impegnate nel sociale in relazione al gioco d’azzardo sottolineano la necessità di ulteriori risorse da dedicare alla formazione di professionisti nel campo della dipendenza da gioco,
  • In linea con queste considerazioni, il gioco d’azzardo responsabile resta una priorità assoluta e tra gli obiettivi politici normativi della MGA.
Commenta su Facebook