Prodotti da ESL Italia e ospitati presso l’Auditorium San Romano nella Esports Cathedral, gli Italian Esports Open By Vodafone si confermano al loro quarto anno di vita punto di riferimento degli esport della manifestazione toscana.

Grande successo di pubblico e critica per gli Italian Esports Open by Vodafone, all’interno del suggestivo scenario di San Romano – la Esports Cathedral – a Lucca Comics & Games, i cui appuntamenti clou sono stati le finali dello Stage 1 della Quake Pro League, la ESL EuroCup di League of Legends e lo Xiaomi 5G Mobile Brawl.

Numeri importanti quelli delle attività della Cattedrale degli esport, che ha registrato il tutto esaurito nei 5 giorni della manifestazione: sono arrivati a Lucca 90 Player da tutto il mondo, 50 sono state le ore di diretta con oltre 400.000 visualizzazioni e oltre 200.000 utenti unici; oltre 3000 persone hanno preso parte ai 5 appuntamenti collaterali, portando sotto i riflettori il binomio esport ed intrattenimento, e regalando al pubblico del Festival una esperienza sul gaming a tutto tondo.

Gli Italian Esports Open, organizzati da ESL Italia e arrivati al quarto anno di presenza a Lucca Comics & Games, si sono conclusi con numeri incredibili per la Esports Chatedral, che ha registrato numeri incredibili nei 5 giorni della manifestazione per assistere ai match, ai panel ed ai meeting organizzati al suo interno, ed un pubblico eterogeneo a sottolinearne l’attenzione e l’interesse continui per l’area esport di riferimento dell’intera manifestazione.

La ESL Eurocup di League of Legends ha visto trionfare il Team polacco dei devils.one, che ha così conquistato il titolo di campione europeo sconfiggendo in finale gli Euronics Gaming, al termine di un incontro entusiasmante che ha scritto la storia di questa nuova competizione, all’esordio all’interno del panorama esport internazionale.

Ad imporsi nella Quake Pro League è stato invece Anton “Cooller” Singov, in finale contro RAISY: il player russo del team AMD ha sbaragliato i 24 player finalisti giunti da ogni parte del mondo nel corso del primo evento Live per le finali dello Stage 1.

Infine, ad aggiudicarsi la corona di vincitore dell’ Xiaomi 5G Mobile Brawl, primo torneo live italiano di Brawl Stars, è stato il Team Clovers Italia che in finale ha avuto la meglio sugli SnowFlakes.

Gli Italian Esports Open sono stati possibili anche quest’anno grazie a Vodafone e ai partner ufficiali della manifestazione che hanno accompagnato player e spettatori in questa avventura e che credono sempre più fermamente nel settore esport, inseriti nella loro missione innovativa all’interno del panorama del gaming competitivo: Mercedes-Benz, Xiaomi, Euronics, Lenovo, Intel e Runtime.