tar bolzano
Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – Il Tar ha accolto, tramite ordinanza, il ricorso presentato da una società di giochi, difesa dagli avv.ti Cino Benelli e Gianfranco Fiorentini contro la Provincia autonoma e il Comune di Bolzano per l’annullamento della pronuncia di decadenza dell’autorizzazione alla raccolta del gioco lecito presso i locali posti in città emessa dalla Provincia il 30 maggio 2017 ma notificata il 15 giugno 2017.

“Impregiudicata la valutazione di fondatezza del ricorso, il quale, comunque, anche alla luce della più recente giurisprudenza del Consiglio di Stato non appare del tutto sprovvisto di “fumus”, il Collegio riconosce la sussistenza del pregiudizio economico lamentato da parte istante, tenuto conto che alla disposta decadenza dal titolo autorizzatorio consegue la chiusura dell’esercizio attualmente gestito dai ricorrenti. Considerato che l’esercizio è tuttora in attività e tenuto conto, riguardo al periculum in mora, del grave pregiudizio indotto dalla sospensione dell’attività stessa il Tribunale Regionale di Giustizia Amministrativa – Sezione autonoma di Bolzano accoglie l’istanza cautelare e per l’effetto: a) sospende l’efficacia dell’impugnato provvedimento; b) fissa, per la trattazione di merito del ricorso, l’udienza pubblica del 7 marzo 2018, ore 9,30″.

Il Tribunale ha deciso anche su altri ricorsi sullo stesso tema presentati dagli operatori che risultano essere stati respinti.

Commenta su Facebook