tribunale
Print Friendly, PDF & Email

Il Tar Puglia ha respinto – tramite decreto – il ricorso presentato da una società contro il Comune di Gioia del Colle (BA) in cui si chiedeva l’annullamento “previa sospensione dell’efficacia e previa adozione delle misure cautelari collegiali e presidenziali provvisorie ex art. 55 e 56 C.P.A.: della “Determinazione del Responsabile del Settore” ufficio SUAP avente ad oggetto “Cessazione dell’attività di gioco mediante apparecchi VLT ex art.110, comma 6, lett. B TULPS”; della comunicazione del Comune di Gioia del Colle avente ad oggetto: “Cessazione dell’attività di “negozio di vendita di gioco sportivo” ex art. 38, comma 2, DL 223/2006”; nonché, per quanto occorre possa, del regolamento comunale delle sale da gioco.

Per il Tar “Ritenuti insussistenti i presupposti dell’estrema gravità ed urgenza tale da non consentire neppure la dilazione fino alla camera di consiglio del 24 ottobre 2018;

P.Q.M.

Rigetta l’istanza ex art. 56 c.p.a e fissa per la trattazione collegiale dell’istanza cautelare la camera di consiglio del 24 ottobre 2018″.

Commenta su Facebook