Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – Secondo l’amministrazione comunale di Volpago (TV) i giochi posizionati in piazza non portano ad alcun rischio di ludopatia i ragazzi del paese. Contro tale rischio si era scagliato il consigliere di minoranza Lucio Modini che aveva criticato le modifiche alla convezione con il bar che gestisce i giochi per le feste.

«Per ludopatia (o gioco d’azzardo patologico) si intende l’incapacità di resistere all’impulso di giocare d’azzardo o fare scommesse, nonostante l’individuo che ne è affetto sia consapevole che questo possa portare a gravi conseguenze. Per continuare a dedicarsi al gioco d’azzardo e alle scommesse, chi è affetto da ludopatia trascura lo studio o il lavoro e può arrivare a commettere furti o frodi», attaccano dalla giunta.

«Risulta chiaramente evidente, dalle precedenti definizioni, che in nessun modo i giochi attualmente in uso all’Amamuà (biliardo, ballerina, calcetto, cavallini, aerei, martello schiacciatalpe, basket, etc.) possano nemmeno lontanamente riferissi alla ludopatia» concludono dalla maggioranza.

Commenta su Facebook