slot

E’ partita la petizione a favore dell’ordinanza del Sindaco di Ventimiglia (IM) Enrico Ioculano contro l’apertura diurna nelle sale slot.

Ad annunciarlo lo stesso primo cittadino: “La Città di Ventimiglia ha iniziato una battaglia contro l’azzardopatia a tutela delle fasce più deboli della società e ha bisogno di tutti voi per estenderla il più possibile e difendere così i nostri territori dal dilagare di questo dannoso fenomeno. Vogliamo lanciare una petizione che sia un monito allo Stato”.

“Al fine di limitare – si legge nella petizione – i danni causati dalla ludopatia è opportuno adottare l’unico strumento possibile: l’adozione di un’ordinanza Sindacale che possa limitare l’accensione di apparecchi da gioco con vincite in denaro. A Ventimiglia, nonostante l’approvazione di un Regolamento (che prevedeva una distanza necessaria da luoghi sensibili) che ha prodotto una contrazione dell’azzardo in città, e l’approvazione di tariffe TARI maggiorate ai gestori di attività con slot, il territorio del nostro Comune risulta fortemente interessato da numerose installazioni di apparecchi da gioco con vincite in denaro, sia all’interno di locali destinati ad altra attività, sia quale attività a sé stante. In seguito all’Ordinanza firmata dal Sindaco di Ventimiglia Enrico Ioculano, le slot potranno essere utilizzate solamente durante le ore notturne e non sarà possibile usufruire di tali apparecchi nelle ore comprese tra le 7 e le 19. Se sei d’accordo sul provvedimento emesso a Ventimiglia, che ha “staccato la corrente” alle slot, unisciti alla nostra battaglia a favore della salute pubblica”, conclude la petizione.

Commenta su Facebook