azzardo
Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – “Le dipendenze da gioco di tantissime persone che, nella nostra Trieste, sono in preoccupante crescita, si configurano ormai come una tragica emergenza umana, sociale e familiare.

Le sale da gioco in citta’ e i casino’ appena al di la’ del confine in terra slovena sono una realta’ che deturpa il nostro paesaggio umano e morale e che va affrontata con determinazione civile e politica senza se e senza ma”. Cosi’ l’arcivescovo di Trieste monsignor Giampaolo Crepaldi nella sua omelia per la festa del patrono della citta’ di Trieste San Giusto.

“Troppo alti e distruttivi i costi per le persone e le famiglie. La Chiesa di Trieste, pur con le sue forze limitate – aggiunge Crepaldi – fara’ la sua parte anche in questa indispensabile opera di bonifica umana e civile. Ma, c’e’ bisogno di un soprassalto collettivo”.

Commenta su Facebook