soldi

Una multa da 50mila euro per non aver apposto sulla slot un adesivo di 5 centimetri con l’avviso sui rischi legati al gioco. E’ quanto accaduto a una coppia di coniugi titolari di una tabaccheria di Torino, che cinque anni fa si sono visti recapitare un verbale dalla GdF per non aver apposto sull’unico apparecchio installato l’avvertenza prescritta dal Decreto Balduzzi. Peccato che l’adesivo per la cronaca è stato consegnato un anno e quattro mesi dopo la consegna della macchina.

“Quello di questa famiglia è forse il caso più eclatante che ci siamo trovati davanti negli ultimi anni”, commenta Alberto Alberetto, Presidente regionale di Assotabaccai, come riporta La Stampa. “Nel nome della ludopatia si sono rovinate tante attività e ancora più dipendenti sono stati licenziati. Come si fa a chiedere una cifra del genere a due anziani commercianti, ormai vicini alla pensione, per un adesivo mai consegnato, quando invece per una sala del tutto illegale la sanzione prevista non supera i 2mila euro a slot?”. La titolare del bar ha raccontato di avere alle spalle “42 anni di lavoro, oltre la metà passati in tabaccheria, e dieci rapine subìte, ma questa storia è quella che fa più male”.

Commenta su Facebook