Print Friendly

(Jamma) – Prima è riuscito a decodificare i dati e le credenziali della carta di credito di un ignaro reggiano di 46 anni, poi ha iniziato a utilizzarla su siti di scommesse on line. Ma ha presto dovuto fare i conti con i carabinieri di San Polo d’Enza (RE).

E’ così finita con una denuncia per frode informativa e utilizzo indebito di carta di credito la scorribanda sul web di un uomo di 30 anni di Locorotondo (Bari). La vittima si è accorto delle spese anomale (oltre 100 euro) grazie agli alert ricevuti via Sms sul proprio telefonino, e si è subito rivolto ai carabinieri.

Commenta su Facebook