L’International Tennis Integrity Agency (ITIA) conferma che il tennista marocchino Simohamed Hirs è stato bandito a vita da questo sport, a seguito di indagini su molteplici episodi di partite truccate.

Il caso è stato deciso dall’uditore anti-corruzione Amani Khalifa e la sanzione significa che, dal 28 luglio 2021, a Hirs è permanentemente vietato giocare o partecipare a qualsiasi evento di tennis autorizzato o riconosciuto dagli organi di governo del tennis. Oltre al divieto, il giocatore è stato anche multato di $ 35.000.

Hirs che in carriera ha raggiunto la posizione 1798 nel singolare ATP, è stato giudicato colpevole di tre accuse di partite truccate ed è stato anche accusato di non aver segnalato un approccio corrotto e di aver sollecitato altri giocatori a non usare i loro migliori sforzi contro la manipolazione delle partite.