Davano la possibilità ai propri avventori di scommettere senza avere la licenza necessaria. Nel mirino della Guardia di Finanza savonese sono così finiti tre esercizi commerciali del capoluogo che, nonostante svolgessero prevalentemente ben altro tipo di attività, raccoglievano le giocate. Il tutto in assenza dei permessi rilasciati dal Questore, violando la legge 401/89.

Gli uomini delle Fiamme Gialle hanno scoperto la pratica nell’ambito delle attività di contrasto degli illeciti in materia di giochi e scommesse e hanno notificato nella giornata di ieri, lunedì 19 aprile, tre provvedimenti amministrativi a firma del Questore, con i quali si decretava l’ordine di cessazione dell’attività svolta abusivamente.