La Fondazione Benetton Studi Ricerche bandisce anche quest’anno due premi di 3.000 euro ciascuno, destinati a giovani studiosi di qualsiasi nazionalità, nati nell’anno 1986 o seguenti, per nuovi studi, in forma di saggi inediti e originali di storia del gioco, del tempo libero, della festa, dello sport e, in generale, della ludicità. L’ambito cronologico preso in considerazione va dal mondo antico fino alla seconda guerra mondiale.

Gli elaborati dovranno pervenire in formato elettronico (word e pdf), e secondo i termini indicati nel bando, all’indirizzo Ludica@fbsr.it, entro e non oltre il 15 marzo 2022.

Sono ammessi lavori scritti in francese, inglese, italiano, spagnolo o tedesco.

La Commissione giudicatrice valuterà a proprio giudizio insindacabile gli elaborati pervenuti e ne darà comunicazione ai vincitori non oltre il 15 giugno 2022. La Commissione si riserva anche di segnalare altri saggi particolarmente meritevoli.

I lavori premiati saranno pubblicati nella lingua originale nella rivista «Ludica. Annali di storia e civiltà del gioco», diretta ed edita dalla Fondazione Benetton Studi Ricerche, stampata e distribuita in commercio dal coeditore Viella; potranno eventualmente trovare spazio nella stessa rivista anche altri testi giudicati specialmente meritevoli, che non abbiano ricevuto il premio in denaro.

L’iniziativa del Premio Gaetano Cozzi si colloca nell’ambito delle attività di ricerca, documentazione ed edizione dedicate dalla Fondazione Benetton Studi Ricerche da oltre trent’anni alla storia della ludicità nelle sue diverse manifestazioni. Il premio, avviato in queste forme nel 2016, è dedicato alla memoria del professore Gaetano Cozzi (1922-2001), che fin dalla nascita della Fondazione ha promosso uno speciale interesse per la ricerca da parte di giovani studiosi in questo campo di studio. Dal 2001 al 2015 erano state a lui intitolate le “Borse di studio Gaetano Cozzi per tesi di laurea sulla storia del gioco”, precedentemente dedicate, dal 1988 al 2000, alla memoria di Stefano Benetton (1967-1985).

Commissione giudicatrice e Comitato scientifico della rivista «Ludica»:

Alessandro Arcangeli (Università di Verona), Maurice Aymard (École des Hautes Études en Sciences Sociales, Parigi), Piero Del Negro (Università di Padova), Thierry Depaulis (The International Playing-Card Society), John McClelland (University of Toronto), Gherardo Ortalli (Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti, Venezia; presidente della Commissione), Alessandra Rizzi (Università Ca’ Foscari Venezia), Bernd Roeck (Universität Zürich), Laurent Turcot (Université du Québec à Trois-Rivières), Manfred Zollinger (Wirtschaftsuniversität Wien).

Le attività del premio sono coordinate, nell’ambito della Fondazione, dalla redazione di «Ludica», in particolare da Patrizia Boschiero con la collaborazione di Chiara Condò.

Per maggiori informazioni:

Fondazione Benetton Studi Ricerche, T 0422 5121, Ludica@fbsr.it, www.fbsr.it