Gli agenti della questura di Crotone hanno eseguito, nei giorni scorso, dei controlli alle attività commerciali di Isola di Capo Rizzuto e di Le Castella per verificare il possesso delle autorizzazioni amministrative ma anche per prevenire e reprimere il gioco illegale, la sicurezza del gioco e per la tutela dei minori.

In particolare, il 2 luglio scorso, la Divisione Pasi, personale della Squadra Mobile e dell’A.A.M.S. di Catanzaro, hanno controllato quattro attività di Isola che hanno portato a delle sanzioni amministrative per un ammontare di ben 103 mila euro. Sequestrati inoltre 15 postazioni internet e Totem (giochi promozionali), non rispondenti alle caratteristiche di legge.

Nella mattinata di venerdì 12, ancora la Squadra Amministrativa insieme ai colleghi dell’Ufficio di Gabinetto, delle volanti e del Reparto Prevenzione Crimine di Cosenza, oltre a personale dell’ASL del capoluogo, hanno eseguito altre quattro verifiche sia ad Isola Capo Rizzuto che a Le Castella.

Anche qui sono scattate multe per oltre 50 mila euro ed il sequestro di cinque congegni Totem. In particolare, nel retro di un bar è stato scoperto un piccolo locale nel quale c’erano cinque persone a giocare; nella circostanza sono stati controllati sei Totem e tutti risultati illegali.

Commenta su Facebook