Giappone
Occhi puntati sull’industria dei casinò in Giappone. A breve è prevista l’apertura di questo nuovo mercato e c’è grande interesse sulle potenziali entrate che potrebbe generare.

Secondo i ricercatori di Bernstein Research i ricavi annui dei i primi tre resort integrati (IR) potrebbero essere compresi tra 8 e 10 miliardi di euro.

Considerando queste stime le entrate lorde di gioco (GGR) potrebbero ammontare ad una cifra compresa tra € 6,2 miliardi e € 7,1 miliardi all’anno. Tuttavia, “se viene selezionata una sola area metropolitana con due IR regionali, le entrate sarebbero inferiori”, fanno sapare gli analisti.

Gli analisti di Vitaly Umansky, Eunice Lee e Kelsey Zhu hanno elaborato una stima delle entrate non legate al gioco. “Le entrate non legate al gioco – che a Macao rappresentano meno del 10% delle entrate lorde e a Singapore il 25% – sarebbero una percentuale più alta in Giappone e potrebbero essere comprese tra 1,7 e 2,6 miliardi di euro. Il che vuole dire entrate lorde totali comprese tra gli 8 miliardi di euro e i 10 miliardi di euro “.

Casinò, probabilmente non prima del 2025

Con buona probabilità il primo casinò resport non farà la sua comparsa prima del 2025. “Il processo di impostazione di regolamenti e linee guida procede lentamente e il processo di offerta probabilmente richiederà altri 12-18 mesi “, ha detto Sanford Bernstein. “Il processo di sviluppo dopo che il Giappone ha annunciato le offerte potrebbe richiedere altri cinque anni”.

Per quanto riguarda la location questa potrebbe interessare le aree metropolitane di Osaka e Yokohama. Nagasaki e Hokkaido potrebbero ospitare il casonò regionale. “Las Vegas Sands e MGM Resorts sono le società che potrebbero aggiudicarsi la gara, seguirte da Melco, Wynn, Galaxy e Genting Singapore. ”

Commenta su Facebook