ludopatico azzardo gap

La Caritas di Roma esprime “apprezzamento” per l’approvazione del decreto dignità, in particolare per quanto riguarda il gioco d’azzardo.

“Finalmente – commenta mons. Enrico Feroci, direttore della Caritas di Roma – il Parlamento italiano ha preso coscienza della gravità della situazione. Come Caritas ringraziamo i gruppi parlamentari e gli esponenti di governo che si sono battuti per introdurre misure così importanti. Impegno non semplice come dimostrano i numerosi tentativi falliti nel passato. Il divieto di pubblicità e il controllo dell’identità dei giocatori sono capisaldi per tutte le politiche di regolamentazione e di prevenzione del “disturbo da gioco d’azzardo” che si vorranno mettere in atto in futuro”.

Insieme alle associazioni e organizzazioni che si impegnano in questo ambito, “vigileremo affinché i provvedimenti approvati siano rispettati: ci preoccupa il potere economico delle lobby legate al settore e l’influenza che queste esercitano sugli editori attraverso i consistenti investimenti pubblicitari. Per questo rivolgiamo un appello al mondo dello sport, professionistico e dilettantistico, affinché si liberi al più presto da questo giogo e sappia trovare finanziamenti che rispecchino i valori che contraddistinguono lo spirito di ogni atleta”. Mons. Feroci auspica che “tutti i gruppi parlamentari collaborino proficuamente”.

Commenta su Facebook