Da venerdì Green Pass anche per gli spettatori ippici: lo hanno annunciato ieri le società di corse che fanno parte di Gruppo Ippodromi Associati, ovvero Alfea (Pisa), Hippogroup Cesenate (Bologna, Cesena), Hippogroup Roma Capannelle (Roma g e t), Hippogroup Torinese (Torino), Ippica di Capitanata Corse (Castelluccio dei Sauri), Ippodromi Partenopei (Napoli g e t), Ippodromi Meridionali (Ss. Cosma e Damiano), Ippomed (Siracusa g e t), Ippodromo del Casalone (S. Giovanni Teatino), Merano Galoppo (Merano), Nordest Ippodromi (Treviso g e t, Trieste, Ferrara), S.A.M.A.C. (Civitanova Marche), S.I.F.J. (Taranto) e Varesina (Varese).

«Le Società di Corse aderenti al Gruppo Ippodromi Associati comunicano che a partire dal 6 agosto prossimo entra in vigore la nuova normativa relativa al Covid 19. Pertanto l’ingresso negli ippodromi nazionali sarà consentito solo se muniti di Green Pass oppure se guariti dal Covid comprovati da idonea certificazione oppure presentando un tampone con esito negativo effettuato nelle 48 ore precedenti. La documentazione sanitaria andrà esibita all’ingresso per i necessari controlli. Per i dipendenti e gli operatori valgono invece le regole di accesso ai luoghi di lavoro». Questo consentirà di andare oltre il limite di 1.000 spettatori applicato fin qui, passando al 50% della capienza.