Ipotesi partite truccate in Serie D. La Procura Federale ha inviato ad alcuni tesserati e società coinvolte l’avviso di conclusione indagini, che muovono da un’inchiesta condotta dalla Squadra Mobile della Questura di Enna nel luglio del 2020. Nel novembre 2020, poi, la Guardia di Finanza eseguì un’ordinanza di misure cautelari all’indirizzo di 15 persone, procedendo anche al sequestro di sei agenzie di scommesse tra Palermo e Napoli. Le accuse a carico degli indagati riguardavano l’associazione a delinquere finalizzata all’esercizio abusivo delle scommesse e truffa ai danni dello Stato, nonché il trasferimento fraudolento di valori. La Finanza eseguì anche numerose perquisizioni nelle province di Palermo, Napoli e Salerno, in luoghi nelle disponibilità degli indagati. Sono 9 in tutto le partite sotto i riflettori, il periodo va da aprile 2019 a febbraio 2020. Il procuratore ha chiesto il rinvio a giudizio per frode sportiva per otto persone fra dirigenti, allenatori e giocatori. Gli atti dell’indagine sono stati trasmessi anche alla procura federale della Federcalcio.