Terremoto in Grecia, dove secondo la stampa locale l’Olympiacos rischia la retrocessione a causa di un dossier da parte della Federazione in cui il club viene accusato di aver truccato alcune partite con finalità di scommesse. 28 le persone indagate.

Il rapporto di 28 pagine del capo della giustizia Panagiotis Spanou, membro del Comitato etico dell’EPO (la Federcalcio greca, ndr), è stato pubblicato in alcuni stralci da parte di SDNA. Si parla di una vera e propria ‘banda’, una coalizione che ha agito tra il 2012 e il 2015 per truccare partite con finalità rivolte alle scommesse. Nell’inchiesta, che è stata riaperta dopo che era stata chiusa per “mancanza di prove”, si parla anche di arbitri disposti ad aiutare l’Olympiacos nel suo piano. In caso di violazione dell’articolo 27 (‘match fixing’), l’Olympiacos rischia la retrocessione, mentre il suo patron la radiazione a vita dal mondo dello sport. Nelle prossime ore è attesa una decisione del dipartimento di giustizia della Federazione ellenica.