Uno sportello d’ascolto gratuito per dare supporto e creare una rete tra associazioni e cittadinanza contro la dipendenza da gioco d’azzardo, il bullismo e il cyber bullismo. E’ questo l’intento del progetto “Attenti al Ludus”.

Il servizio a breve sarà attivo a Belvedere Marittimo (CS) con l’apertura, nel municipio, di uno sportello d’ascolto a cui potranno rivolgersi tutti. Patrocinato dall’amministrazione comunale, il progetto ha come partner il Movimento lavoratori azione cattolica diocesana, il circolo Acli “Giovanni Paolo II” di Belvedere Marittimo, la Caritas diocesana e lo Sportello antiviolenza di Scalea.

«Uno sportello facilmente accessibile che non sottovaluta la ludopatia né le dinamiche connesse al web. Un servizio utile per la nostra comunità», precisa il consigliere Maria Domato che sta seguendo, con il sindaco Enrico Granata, l’iter per l’attivazione del punto di ascolto.

Commenta su Facebook