sisal logo
Print Friendly, PDF & Email

Dopo il successo della mostra d’arte appena conclusa, Sisal Wincity di P.zza Diaz 7 a Milano ospiterà la presentazione della mostra collettiva “Women Women again Women – parte seconda” in una serata d’eccezione lunedì 10 aprile alle ore 19.00.

Un inedito palco, quello di Sisal Wincity, da vivere con il fiato sospeso per la bellezza delle opere esposte, complice l’atmosfera unica del locale, ma soprattutto l’intensità rilasciata dalle opere stesse, che traghetteranno mente e cuore verso orizzonti inesplorati. Ognuno ha il suo.

Un’esperienza unica da cogliere al volo anche per l’esperienza da vivere all’interno dei punti di vendita Sisal Wincity Diaz Milano, un luogo capace sempre di sorprendere, con eventi concepiti nella logica dell’aggregazione e intrattenimento rivolto a una clientela eterogenea, per passare piacevoli momenti di svago e aggregazione o perfetto per trovarsi fra amiche per fare due chiacchiere, magari mentre si pranza o cena o si osserva un particolare di un quadro esposto.

In questa logica si rinnova l’opportunità di ospitare le opere della collettiva “Women Women again Women – parte seconda” dove le donne sono al “centro”, sia come artiste che come soggetto estetico rappresentato nei quadri.

Una veste al femminile che vuole ribadire la centralità del gentil sesso nella vita di tutti i giorni e che ben si inserisce in un contesto protetto e sicuro come il punto di vendita Sisal Wincity Diaz, ubicata nel pieno centro di Milano a due passi dal Duomo.

Tra i protagonisti della serata di inaugurazione, oltre alle artiste con le loro installazioni e al pubblico presente in sala – con ingresso gratuito – sarà lo storico e critico d’arte Giorgio Gregorio Grasso che commenta la collettiva con queste parole: “Women Women again Women – parte seconda”, è la conclusione di un percorso introspettivo ed estetico che lascia scorgere l’animo indecifrabile delle donne sussurrato dalle donne stesse.

L’intensità, la passione, la naturalezza dei soggetti di queste opere è un viaggio nella dimensione del femminile nelle sue svariate vesti. Senza la presunzione di imporre un criterio unico di analisi, ogni artista racconta la donna all’interno di un ruolo, una cultura, una posa, uno stato d’animo, dando vita ad una esposizione che racchiude svariate sfaccettature dell’elemento femminile e fornendo a chi ha la fortuna di partecipare a questa esperienza diversi spunti d’immedesimazione e interpretazione.

Il ruolo della donna odierna, quanto mai versatile e adattabile fatica a trovare definizione precisa e le opere della collettiva “Women Women again Women – parte seconda” ne sono la splendida dimostrazione.

Ogni opera svela un piccolo segreto creando nell’insieme una fusione di malizia, bellezza, morbidezza, forza, trasgressione, trasparenza e carattere. Impossibile definire o catturare i contenuti eterei delle figure e dei volti: questa non è un percorso artistico da osservare, è un viaggio dal quale sarà consigliato lasciarsi rapire”.

Commenta su Facebook