La Norwegian Industry Association for Online Gaming (NBO) dà il benvenuto a LeoVegas. L’associazione, costituita 18 mesi fa, da quattro importanti operatori di gaming online, annuncia con grande soddisfazione l’adesione dell’operatore svedese.

” Questo è un segnale importante, la dimostrazione  del fatto che abbiamo lavorato bene nel primo anno dell’associazione”, afferma il segretario generale dell’NBO, Carl Fredrik Stenstrøm.

Le 4 società che hanno fondato NBO nel 2019 sono: Betsson Group, Come On, Kindred Group e Gaming Innovation Group (GiG).

“Per noi di LeoVegas, è stato molto interessante vedere che NBO in così poco tempo si è affermata come una seria associazione, un interlocutore di peso  nel dibattito sui giochi, afferma Hans Uhrus, Direttore delle comunicazioni di LeoVegas.

“Siamo colpiti dal lavoro svolto e ora ci uniremo all’associazione per rafforzare questa importante alleanza. Combattendo insieme contro la politica di monopolio, possiamo sperare di trovare una soluzione che possa soddisfare la necessità di una politica di gioco nuova e moderna”, afferma.

Il segretario generale di NBO Carl Fredrik Stenstrøm sottolinea quanto è stato importante per NBO chiarire che l’attuale monopolio non è nell’interesse della società:

“Sia lo sport, la vita culturale e tutti coloro che hanno un rapporto problematico con il gioco d’azzardo stanno perdendo terreno rispetto al modello attuale. In un mondo moderno con accesso a giochi da tutto il mondo, è molto meglio per tutti creare un sistema di licenze che regoli e controlli tutti i giocatori, non solo Norsk Tipping e Rikstoto”, dichiara.

Tra le altre cose, l’NBO ha chiesto l’introduzione di un modello simile a quello in Svezia e Danimarca – dove i giocatori che vogliono escludersi dal gioco d’azzardo, possono farlo con effetto su tutti i fornitori tramite un unico sito web. In Svezia, questo è stato un grande successo e più di 54.000 giocatori svedesi hanno utilizzato “Spelpaus.se”, dal momento della sua introduzione un anno e mezzo fa.