Giocavano a biliardo in una sala giochi già sottoposta a chiusura e senza dispositivi di protezione individuale. I controlli della polizia sono scattati stanotte, intorno alle 4, a seguito di segnalazione giunta in sala operativa. Gli agenti hanno accertato che è la stessa sala per la quale era stata disposta la cessazione immediata dell’attività pochi giorni fa.

Le verifiche – si legge su messinatoday.it – effettuate ai tempi dalla Squadra di Polizia Amministrativa della Questura di Messina avevano accertato che quella registrata come associazione sportiva era in realtà una sala biliardi non autorizzata.

Stanotte, all’arrivo degli agenti, la sala giochi era aperta e all’interno erano presenti una ventina di persone, alcune delle quali intente a giocare a biliardo, altre impegnate ad assistere. Nessuno dei soggetti presenti era munito di mascherina di protezione individuale, né tantomeno osservava la distanza interpersonale di almeno 1 metro prevista dalle norme anti-Covid. Dopo aver proceduto all’identificazione di tutti i presenti, la maggioranza dei quali pregiudicati, gli agenti hanno invitato gli avventori a lasciare la sala giochi e provveduto affinché la stessa fosse chiusa.

In corso di accertamento le eventuali responsabilità in merito all’apertura della sala giochi. Nei confronti di tutte le persone presenti saranno elevati verbali di contestazione di illecito amministrativo per la violazione delle disposizioni relative al contrasto della pandemia da Covid 19.