Nel terzo trimestre del 2020 (tra luglio e settembre), GLMS ha segnalato 44 casi di sospetta cobine ai propri partner  tra 452 che sono state generate.

Le segnalazioni riguardavano principalmente il calcio (41 segnalazioni). Parte degli allert è stata inviata anche alle autorità locali preposte all’applicazione della legge e alle autorità locali di gioco. 400 degli avvisi sono stati generati prima della partita, 10 si basavano sulle modifiche delle quote in gioco e 42 sono stati attivati dopo la partita.

35 degli avvisi erano in codice rosso, 11 dei quali sono stati generati prima della partita o in gioco. Infine, 7 di questi 11 allarmi rossi pre-partita / in-play si sono conclusi come previsto con il risultato che ha confermato i movimenti sospetti delle quote.