“Preoccupa seriamente il fenomeno del reimpiego dei capitali volto ad alterare le regole del mercato. Il calcio è sempre stato, per chi ricicla denaro, un luogo privilegiato ove infiltrarsi. Siamo altresì molto preoccupati che possa riaprirsi in un momento così delicato la piaga del match fixing. Abbiamo quindi alzato il livello delle barriere di difesa rafforzando le iniziative di formazione ai club attraverso l’Integrity Tour con Sportradar, avvertendo i tesserati , ma anche i Presidenti dei club, di diffidare e denunciare chi li contatta o manda segnali ambigui su tutto lo spettro delle scommesse sportive. Noi del calcio che fa bene al Paese siamo pronti a reagire. Il lavoro di contrasto delle Forze dell’ordine è la nostra migliore garanzia di salvaguardia”. Lo ha detto il presidente della Lega Pro, Francesco Ghirelli, incontrando il capo della Polizia, Franco Gabrielli.