È arrivata la delibera del Comune di Roma che assicura riduzioni e differimenti di pagamento per la TARI 2021. L’iniziativa, sollecitata da CNA Roma, ha come obiettivo quello di sostenere le imprese attive nei settori maggiormente segnati dalla pandemia. Per le aziende romane, quindi, sarà possibile versare la TARI secondo tempistiche più lunghe senza applicazione di sanzione e interessi: i pagamenti relativi al primo e al secondo semestre 2021 sono infatti differiti al 15 dicembre 2022. Per beneficiare della dilazione è necessario inoltrare la richiesta al Comune di Roma entro il 31 dicembre 2021.

Alcune imprese romane, inoltre, hanno diritto alla sconto del 53,2% sulla parte variabile della tariffa: si tratta dei cinematografi, teatri, sale conferenze e concerti, sale giochi, giostre permanenti, alberghi, affittacamere, B&B, case vacanze gestite in forma imprenditoriale, banchi e box di mercato, ristoranti, osterie, pizzerie, trattorie, pub e mense, bar, pasticcerie, discoteche e night club. Il Comune applicherà la riduzione solo sulla seconda bolletta.